Marco Sebastio

Vendere con Facebook, Instagram e Whatsapp: ecco i Facebook Shop

“Sono stati i nostri utenti ad immaginare il social commerce, li stiamo aiutando a trasformare questa visione in realtà”. Con queste parole Mark Zuckerberg ha annunciato l’avvento di Facebook Shops. Ricordando così che, sin dalla sua nascita Facebook ci collega alle cose che amiamo in senso lato: non solo amici e familiari, ma anche marche e prodotti.
È da un pezzo, in effetti, che i nostri consumi sono “sociali”: delle foto di prodotto sparate in timeline sin dagli albori accompagnate dalla semplice didascalia “in vendita” fino alle stories degli influencer su Instagram. Ma da oggi le aziende potranno creare un negozio online e vendere direttamente sulla propria pagina Facebook.
Semplice e gratuito. Per vendere su Facebook basterà scegliere dal proprio catalogo i prodotti da mettere in vendita e personalizzare l’aspetto del proprio shop con un’immagine di copertina e i colori del proprio brand. Gli utenti accederanno ai Facebook Shops direttamente dalle pagine Facebook aziendali, dal profilo Instagram collegato o potranno scoprire i negozi attraverso stories o ads. E ancora, potranno sfogliare l’intero catalogo, salvare i prodotti di proprio interesse o acquistarli sul sito web dell’azienda o direttamente su Facebook.
WhatsApp, Messenger o Instagram Direct accorceranno, inoltre, le distanze tra i punti vendita e l’esperienza d’acquisto social, consentendo di porre domande, ottenere supporto, tenere traccia delle consegne e, in futuro, di fare acquisti direttamente dalle app di messaggistica. Lo shop Facebook non solo apparirà in automatico anche su Instagram, Whatsapp e Messanger.
Carte fedeltà, tab dedicate all’esplorazione di nuovi brand e prodotti e live shopping durante le dirette Instagram sono le altre frecce nell’arco di Mark Zuckerberg: innalzando vertiginosamente le possibilità di conversione con gli acquisti in app l’ecosistema Facebook si candida a diventare un gigante del commercio elettronico.

Leave a Comment.